Translate

martedì 15 gennaio 2013

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI: Fotografare il Giappone.


Specchietto che rappresenta l'essenza dei 2 sistemi


Bentrovati, torniamo a parlare di macchine fotografiche e per la precisione di mirrorless ( senza specchio ), cosa c'entra col Giappone penserete ed, a parte essere fondamentali per creare il nostro album dei ricordi, le piccole digitali ad ottiche intercambiabili rientrano appieno nella filosofia "tecnozen" orientale. Non essendo noi un blog di recensioni di alcun tipo ( come diciamo sovente ) ma una sorta di bacheca dove i pensieri prendono forma e di solito hanno a che fare col Giappone, siamo qui oggi solo per consigliarvi, nel caso non l'aveste già, la vostra prossima macchina fotografica che possa accompagnarvi nel viaggio agognato ed essere qui in italia un oggetto che anche solo tenendolo in mano, vi porti con la mente nelle terre del Sol Levante.
Perchè comprare una Mirrorless ( dette anche EVIL )? Prima di tutto perchè i diversi sistemi della svariate case produttrici, sono in continua evoluzione e quindi propongono una valida offerta in termini di costi e prestazioni andando a scegliere i modelli precedenti che troveremo già abbondantemente aggiornati e con una varietà infinita di accessori,  poi perchè la compattezza dei corpi e la grande qualità degli scatti e dei filmati prodotti premierà la vostra possibile scelta; detto ciò partiamo con una minima ma esaustiva presentazione della storia e della filosofia che, in primis, ha portato OLYMPUS e successivamente PANASONIC a lavorare sulla ulteriore miniaturizzazione del formato 4/3 del sensore delle loro fotocamere DSLR REFLEX ed allo studio di un design classico che, unito alla possibilità di utilizzare ( tramite anelli adattatori ) tutte le ottiche in circolazione di tutte le marche, ha segnato l'inizio del successo di queste nuove fotocamere digitali. La prima in assoluto in vendità è stata la OLYMPUS PEN E-P1 che riprende la linea e la filosofia delle vecchie PEN cioè fotocamere analogiche a mezzo formato nate negli anni '70 sempre da Olympus, create per essere di qualità superiore alle compatte dell'epoca, meno costose delle reflex professionali e portatili; successivamente la PANASONIC in collaborazione con LEICA ( per gli obiettivi ) utilizzando lo stesso sensore ( il micro 4/3 ) crea la sua prima Mirrorless e la "corsa agli armamenti" ha finalmente inizio e tutte o quasi le aziende di settore hanno creato il loro sistema e le loro concorrenti al podio di migliore.
Quasi tutti i corpi macchina, ricordano fotocamere del passato e cercano di portare l'utilizzatore a "godere" lo scatto fino dal primo momento, alcuni sembrano vere e proprie macchine aliene lontani dal concetto di ergonomia e semplicità che in realtà dovrebbero avere; vorremmo ora proporvi delle soluzioni di prodotti è vero oramai usciti da tempo, ma che devono proprio a questo la possibilità di essere finalmente accessibili ai più:

OLYMPUS: potreste comprare una stupenda E-P1 che oltre ad essere la prima in assoluto è prodotta con materiali di prima qualità, di contro non ha una porta accessori ovvero un connettore che permetta di collegare accessori tra i quali il GPS, il FLASH automatico e, più importante, il mirino elettronico ma nel caso che questi orpelli siano per voi indispensabili, allora potreste cedere alla OLYMPUS PEN E-PL1 che perde alcuni controlli manuali ma viene accessoriata di un flash pop-up e della, appunto, porta accessori. Trovate ottime offerte on-line e non solo ed un parco ottiche, anelli adattatori ed accessori infinito.

Pen E-P1 & Pen E-PL1 davanti

Pen E-P1 & Pen E-PL1 dietro
Passiamo a SONY che con il sistema NEX ha celebrato un nuovo modo di affacciarsi alle mirrorless ed alla fotografia semi-professionale street; la macchina di punta è stata per tanto tempo la NEX-5 con una sorella minore ( in termini di costi e materiali ed opzioni per i filmati ) NEX-3, la differenza sostanziale è nel sensore che in questo caso è un APS-C identico a quello delle REFLEX digitali entry level e semi-professionali. Perciò uno straordinario sensore inserito in un ottimo corpo per quel che riguarda i materiali ma scomodo per i controlli manuali, ottiche di base non troppo performanti ma la possibilità, sempre tramite anelli adattatori, di utilizzare altri obiettivi perdendo però gli automatismi; anche in questo caso, essendone uscite altre versioni, si trovano online buoni affari.

Sony Nex 3 & Nex 5
Anche NIKON dopo un pò di tempo si è voluta cimentare in una sua personale rappresentazione di Mirrorless, crea un nuovo sensore il CX molto più piccolo anche del micro 4/3 ma che, nonostante la sua resa in termini di qualità minore rispetto ai "colleghi", riesce dove molte REFLEX DIGITALI SEMIPROFESSIONALI non arrivano e cioè nella velocità di scatto; il modello che vi consigliamo per qualità e prezzo è la NIKON 1 V1 che rispetto alla sorella J1 aggiunge il mirino elettronico e la porta accessori, anche in questo caso online e nelle catene di elettronica si trovano prezzi dimezzati causa l'avvento della sorella maggiore V2.

Nikon 1 V1
Infine vi vogliamo parlare della PENTAX Q, che altro non è che una esagerata miniaturizzazione di un presunto corpo semiprof con un sensore da compatta e la possibilità, appunto, di cambiare ottiche a piacimento. Questo è forse il progetto più "giapponese" di tutti quelli elencati sia per percorso che per particolarità in fatto di design e portabilità estrema ( credeteci sta nella tasca dei pantaloni!!! ); non fa delle superbe foto ma ha fascino e, se appena uscita risultava proibitiva e senza senso, con la messa in vendita del nuovo modello il Q10, la potete trovare ad un quarto del prezzo iniziale compresa di una se non 2 ottiche del, purtroppo limitato parco obiettivi disponibile.

Pentax Q
 Non abbiamo elencato in realtà tutte le possibili scelte ma, a ragion veduta, quelle più economiche e semplici e quelle che hanno in qualche modo cambiato anche la mentalità fotografica degli appassionati Giapponesi. Panasonic ha nel suo parco macchine dei prodotti meravigliosi e completi, Fujifilm ( di cui abbiamo già parlato in questo blog per la meravigliosa X100 ) ha creato dei capolavori ma che costano esageratamente e Canon ha appena iniziato e la sua prima Mirrorless ha ancora un costo poco accessibile e anche pochi accessori, insomma esistono centinaia di varianti e possibilità ed il consiglio come al solito è cercare, speriamo solo di avervi quantomeno chiarito qualche cosa in merito e stuzzicato come si deve.

Alla prossima XD

Spiderweb76

Nessun commento:

Posta un commento